Aumento Tassa di Soggiorno città di Napoli

Pubblicato il 29 April 2017

Oggi vi vogliamo parlare dell’aumento della tassa di soggiorno che ha interessato la città di Napoli. Dalla Delibera di G.C del 9/03/2017, sono state rimodulate le tariffe dell’imposta di soggiorno; pertanto a decorrere dal 1 Aprile 2017, per le categorie alberghiere ed extra-alberghiere le tariffe sono state modificate. Pariamo di tutte le strutture extra-alberghiere in modo da fare più chiarezza sia ai possessori di una struttura ricettiva sai a tutti i clienti che si trovano a dove pagare un supplemento all’arrivo. Per tutte le strutture extra-alberghiere: casa vacanza, affittacamere, b&b, appartamenti ammobiliati per uso turistico, agriturismi il costo da far pagare al turista è di 2,00 euro a persona per notte, per un massimo di 14 notti. Ci sono alcune restrizioni dove il proprietario della struttura deve tener conto, evitando in questo modo di far pagare un costo supplementare senza poi poter versare tale tassa nelle casse del comune; vi comunichiamo alcuni di questi vincoli: se una persona è residente o minorenne oppure disabile è esente dal pagare tale tassa e quindi anche se alcuni siti riportano tale costo per il turista, bisogna avvertirlo che tale tassa non sarà pagato all’arrivo.

Cosa comporta questo aumento? Dobbiamo subito dire, che anche se Napoli non è la città più cara dove si paga tale tassa, il Comune ci ha visto lungo, dopo il grandissimo flusso di turisti presenti sul territorio ha deciso di effettuare  questo aumento. Per le strutture ricettive non ci sono cambiamenti, in quanto  tutto il ricavato che viene versato dal cliente verrà semestralmente versato nelle casse comunali. Chi ci perde è solo il turista che dovrà sborsare ulteriori soldi per poter visitare un bellissima Città.

 

Tags: , ,