Sicilia, terra di fuoco e mare

Pubblicato il 3 Giugno 2017

L’italia è un paese ricco di storia e paesaggi unici in tutto il mondo, una delle regione più belle e pittoresche del paese si trova vicino alla punta dello ‘Stivale’. La Sicilia ricca di tradizioni, cultura e storia è una terra che ricorda attraverso i suoi antichi monumenti la presenza dei Greci e dei Romani. Iniziamo il nostro viaggio all’insegna di questa terra partendo dalla città di Catania, il cui centro storico è Patrimonio dell‘Unesco. La città è situata alle pendici dell’Etna (Patrimonio dell’UNESCO) che con i suoi 3343 m. è il vulcano più alto d’Europa ed è proprio la sua altitudine che permette ai cittadini di poter, nella stessa giornata, trascorrere del tempo sugli sci e una volta giù andare a farsi un bagno a mare; più unico che raro.

«Tutto ciò che la natura ha di grande, tutto ciò che ha di piacevole, tutto ciò che ha di terribile, si può paragonare all’Etna, e l’Etna non si può paragonare a nulla»

Non può mancare una tappa a Siracusa, sede di rovine Greco-Romane. Qui potrete assistere ad una tragedia classica e tornare indietro nel tempo ammirandola dagli scaloni del teatro greco o visitare l’anfiteatro romano che all’epoca del suo massimo splendore era secondo in Italia solo all’Arena di Verona. Inoltre potrete visitare il Parco Archeologico Neapolis di Siracusa che contiene la più grande concentrazione di rovine dell’antica Roma e dell’a

ntica Grecia a Siracusa. A pochi km da Siracusa, da Punta Mola a Punta Milocca, si estende l‘area protetta del Plemmirio. Un antico mare che offre ai subacquei un mondo archeologico sottomarino ricco di anfore, rettili e ancore di varie dimensioni ed età, ma anche grotte scavate nel tempo. Per chi vuole rilassarsi tappa fondamentale è anche la Riserva Naturale Oasi di Vendicari, dove poter ammirare e tra

scorrere del tempo sulle spiagge bianche e farsi un bagno in un’ acqua color cristallino che può essere invidiata in tutto il mondo. Vendicari è anche luogo di storia, infatti vi consigliamo di visitare la necropoli e fare una passeggiata lungo i percorsi della riserva. Spostandoci verso Ragusa (Patrimonio dell’UNESCO), definita dagli artisti “l’isola nell’ isola”, possiamo ammirare uno dei luoghi più importanti della zona per la presenza di Arte Barocca. Dominata Prima dai Bizantini, successivamente dagli Arabi e distrutta dal terremoto del 1693, la città oggi offre innumerevoli opere di quell’ arte nota come “il barocco del Val di Noto”. A pochi passi da Ragusa è sita Scicli nota anche per essere l’ambientazione di una famosa serie televisiva italiana: Il commissario Montalbano. Sicli è un piccolo paese barocco immerso nell’incanto dei Monti Iblei; circondato da ripide pareti calcaree è definita come una piccola gemma
nel cuore della Sicilia. Naturalmente non può mancare una tappa nel capoluogo Palermitano, qui c’è tanto da visitare ma se avete poco tempo e volete godervi e vivere una Palermo antica vi consigliamo di fare una passeggiata nei mercati di Ballarò e Vucciria ma se non siete soddisfatti potete trascorrere qualche ora serale al Borgo Vecchio, sito vicino al porto. Dopo una giornata tra le ‘viuzze’ palermitane e i mercati capirete come mai questa città non perde mai il suo fascino.

Un altro luogo da non perdere è Taormina, uno dei luoghi più belli e magici non solo della Sicilia ma del mondo. Se avrete un po’ di tempo vi consigliamo assolutamente di passarci non solo per le sue bellezze paesaggistiche ma anche per il patrimonio artistico, storico e culturale che possiede. Vi consigliamo di trascorrere una mattinata all’ Isola Bella, riserva naturale dal 1998; un isolotto ricco di vegetazione unito alla terraferma solo da una sottile striscia di sabbia che fa affiorare delle acque cristalline le quali hanno permesso all’isolotto di essere soprannominato la “Perla del Mediterraneo”. Dopo esservi rilassati potrete visitare la più grande testimonianza della Sicilia antica e il monumento più famoso di Taormina, il Teatro Greco, sede di rappresentazioni drammatiche e musicali.

 

 

La Sicilia è terra di ottima cucina, ha una cultura gastronomica ricca e tra le migliori dello stivale grazie ai legami con la storia e ai ricchi sapori mediterranei di cui si fa uso; assaporare un piatto tipico di questa terra significa vivere la tradizione. Per assaporare i gusti di questa terra vi consigliamo di assaggiare un primo piatto tipico che racchiude in pochi ingredienti i sapori e la storia di questa grande isola; Spaghetti ai ricci. Naturalmente non può mancare l’ Arancino di riso, rosso o bianco che sia, come lo mangerete qui non lo proverete da nessun’altra parte. Continuiamo con i peperoni ripieni di pane, un tipico piatto vegetariano realizzato con un ripieno arricchito di capperi e pomodori. Lasciate uno spazio, non troppo piccolo, per i dolci; qui potrete assaggiare delle ricette uniche ed esportate in tutto il mondo come la cassata siciliana al forno, le famose paste di mandorla o il cannolo rigorosamente farcito con ricotta di capra. Infine vi consigliamo di iniziare la giornata con la tipica colazione siciliana, brioche e granita, rinfrescante e rigenerante. Tutto ciò che gusterete difficilmente potrete provarlo in altre parti dell’Italia e del Mondo!!! Questo è solo un assaggio di quello che troverete in una terra da scoprire in ogni suo vicolo dal punto di vista storico, naturalistico e gastronomico.

DIFFIDATE DALLE IMITAZIONI

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , ,